Coro da Camera di Bologna

L’associazione culturale e concertistica Coro da camera di Bologna (CoCamBo), fondata nel 2004 con la direzione artistica di Pier Paolo Scattolin, è un ensemble vocale composto da musicisti provenienti da differenti esperienze professionali, oggi impegnato attivamente nel campo dello studio, della ricerca, della didattica e della diffusione dei nuovi repertori della musica vocale da camera, spaziando dalla musica antica, sino alle più recenti creazioni nel campo della contemporanea. Nel 2004, realizza l’esecuzione delle opere corali di Giacinto Scelsi per “Angelica Festival” (Bologna), nonché L’opera da tre soldi di Kurt Weill per la “Sagra Musicale Malatestiana” (Rimini), con la partecipazione dell’attore Marco Paolini. Nel 2006, per il Festival “l’Altro Suono” del Teatro Comunale di Modena e “Angelica Festival” porta in prima mondiale Cantus Circaeus, musiche di Eyvind Kang, sotto la direzione di Aldo Sisillo, con Mike Patton, l’ex vocalist del gruppo americano Faith No More, e Jessica Kenney, accompagnati da Alberto Capelli a Walter Zanetti. Da questo connubio artistico, nasce l’album discografico Atlantis (Ipecac, 2007). Nel campo della didattica, l’ensemble è attivo come “Coro laboratorio” per la classe di direzione di coro del Conservatorio “G. B. Martini” di Bologna. In collaborazione con l’istituto bolognese realizza il Magnificat di J. S. Bach (2006), il coro dell’opera Paolo e Francesca per il Teatro Comunale di Bologna (2007), l’incisione discografica di Ein Deutsches Requiem op. 45 di J.Brahms nella versione per soli, coro e due pianoforti di August Grüters, nonché importanti prime esecuzioni: dalle opere polifoniche di Padre Martini, sino ai brani degli studenti di composizione della classe di Adriano Guarnieri, creando un produttivo interscambio didattico tra autori ed interpreti. Nel campo della ricerca musicale, l’ensemble si specializza nella musica vocale emiliano-romagnola, curando la trascrizione e l’interpretazione degli inediti capolavori dei maestri attivi in regione dal rinascimento al barocco. Sua la prima esecuzione delle opere sacre del Seicento di Francesco Maria Guaitoli, per il “Festival di Musica Antica nelle Chiese di Carpi”(2008). Nel 2009 per il “Festival della creatività” di Firenze ha realizzato l’esecuzione di Atom dei Pink Floyd. Nel Settembre 2010 ha inaugurato la stagione sinfonica della Real Filharmonia de Galicia di Santiago de Campostella e Pontevedra (Spagna) con l’esecuzione la Messa n.5 in la bemolle magg. D 678 di F. Schubert. Ha partecipato come coro laboratorio al Corso per direttori di coro per l’Associazione regionale dei cori Abruzzesi nel 2012. Per l’associazione musicale Nem di Firenze in alcune edizioni dell’ “Estate Fiesolana” ha prodotto vari progetti fra cui: Spem in alium di Th.Tallis e Lux aeterna di G.Ligeti (2010), Manfred di R. Schumann in forma scenica (2013 e 2016). Inoltre ha partecipato recentemente a vari concerti anche per l’Associazione Organi antichi,  il S.Giacomo Festival di Bologna ed il Festival di Bellagio (Co). Nel 2015 ha partecipato alla settimana corale organizzata sall’Associazione Corale Monteverdi di Cles e nel 2016 a Campobasso (“In (re) viva voce”). Attualmente l’ensemble è diretto anche dal M° Maurizio Guernieri. Nella discografia si segnalano: Atlantis di Eyvind Kang (Ipecac, 2007), Terzo libro de’ Madrigali di Camillo Cortellini (Tactus, 2009); Missa Surge Petre di Lupacchino dal Vasto in Monumenti Musicali Abruzzesi (2011), la Missa Primi Toni a 8v. i e b.c. (1609) di Camillo Cortellini (Tactus 2017), Missa simplex di Maurizio Guernieri ((Tactus 2016) e Ein Deutsches Requiem op. 45 di J.Brahms nella versione per soli, coro e due pianoforti (in corso di pubblicazione)

2017-09-03T09:25:06+00:00