UPSA – University of the Philippines Singing Ambassadors2018-10-13T22:14:38+00:00

Project Description

UPSA – University of the Philippines Singing Ambassadors

Dalle sue umili origini nel 1980 presso il Kalayaan Residence Hall, il Coro ‘University of the Philippines Singing Ambassadors’ (UPSA) ha dato prestigio e visibilità al proprio Paese e all’Università: 5 Gran Premi, 23 primi premi e altri premi in 21 concorsi corali internazionali in Italia, Francia, Ungheria, Germania, Spagna, Belgio, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Bulgaria, Paesi Bassi, Galles e Svizzera. Tra gli altri riconoscimenti, il Gruppo è orgoglioso di essere stato il primo vincitore asiatico del Gran Premio al Concorso Polifonico Internazionale “Guido D’Arezzo” 2001 ad Arezzo, in Italia. Il riconoscimento più memorabile è stato la sua partecipazione come finalista al ‘Gran Premio d’Europa’ (EGP) 2002, anch’esso disputato in Italia. Il Coro è stato insignito del premio ‘Ani ng Dangal’ dalla Commissione Nazionale per la Cultura e le Arti (NCCA) per aver raggiunto i più alti livelli di eccellenza artistica e per aver portato onore al paese nel 2009 e nel 2012. Durante gli otto tour e concorsi europei e tramite ottime esibizioni in Asia, Australia, Emirati Arabi, Africa e Stati Uniti, UPSA ha condiviso la cultura filippina attraverso canti, costumi, usanze indigene e danze. Ha rappresentato le Filippine nel ‘Premio internazionale di Musica UNESCO’ dell’UNESCO a Parigi, Francia; si è esibito, nel 2000, alla Sydney Opera House in Australia per il concerto in onore dei Giochi Olimpici di Sydney. In qualità di coro composto da studenti provenienti da diversi college dell’Università, il gruppo si impegna non solo negli impegni musicali ma partecipa, attraverso i suoi programmi di sensibilizzazione, alle attività socio-civiche per le persone meno privilegiate – vittime di calamità naturali, pazienti affetti da cancro del Philippine General Hospital (PGH), ospiti di case per anziani nelle Filippine e all’estero, e per altri che sono costantemente destinatari della loro generosità musicale.