Descrizione Progetto

Minuscolo Spazio Vocale

CHI SIAMO
“Fenomenali poteri cosmici…” diceva il genio della lampada.
Troppo piccolo per essere un coro e troppo grande per essere un gruppo vocale, il Minuscolo Spazio Vocale nasce nel 2015 su iniziativa del musicista Ludovico (Dodo) Versino, già ideatore di progetti corali atipici quali Anonima Armonisti, Coro Cantering, Il coro che non c’è, Grifoncoro e VokalFest.
Sei donne e sei uomini provenienti dalle esperienze canore più disparate — dai cori di musica popolare al gospel, dalla musica barocca al canto jazz — formano sei minuscole sezioni corale, che interpretano capolavori del rinascimento e composizioni contemporanee, musica sacra e vocal-pop, Johann Sebastian Bach e Freddie Mercury con lo stesso sublime piacere.
Il Minuscolo e il suo repertorio possono sembrare messi insieme in maniera casuale, gli elementi vanno e vengono, i brani cambiano di epoca e provenienza, persino i giorni e gli orari delle prove fluttuano in balia di tredici vite ingarbugliate e dei mille progetti di ciascuno.
Ma alla fine è evidente che a tenere insieme il tutto siano il fanatismo condiviso per la musica e la felicità sempre nuova di cantare in armonia.

ORGANICO
Soprani: Serenella Casilli, Olivia Calò
Mezzosoprani: Mariagiulia Focarelli, Giulia Marinelli
Contralti: Chiara Meschini, Carolina Quitadamo
Tenori: Daniele D’Alberti, Marco Proietti
Baritoni: Mauro Ciarniello, Pietro Meschini
Bassi: Andrea Giansanti, Pietro Meschini
Direttore: Dodo Versino

REPERTORIO
Il Minuscolo Spazio Vocale ha un repertorio interamente a cappella e decisamente variegato: dalla musica colta a quella popolare, dal sacro al profano, dal rinascimento ai giorni nostri.
E’ una formazione pronta a tutto, capace di adattarsi alle occasioni più disparate: concerti di musica sacra in chiesa, concerti e rappresentazioni teatrali, manifestazioni di musica classica, intrattenimento da live club, feste ed eventi privati, vernissage, matrimoni, improvvisazioni stradali, lezioni concerto per le scuole.